Ortolan arreda le nuove sedi farmaceutiche in Veneto

Finalmente, dopo alcuni anni di blocco, ad ottobre del 2016, il concorso straordinario per l’assegnazione di nuove sedi farmaceutiche sul territorio della Regione Veneto è andato verso la sua definizione.Con l'approvazione della giunta regionale si è dato il via libera ufficiale all’assegnazione delle sedi farmaceutiche ai rispettivi aggiudicatari.

Si tratta di oltre 200 nuove sedi in tutto il Veneto, tutto questo non dopo svariate polemiche, contestazioni e proteste della categoria dei farmacisti. Gli stessi hanno lamentato ritardi nell’espletamento dei passaggi burocratici da parte della Regione e secondo Luca Coletto, assessore alla sanità veneta, non c’è stato nessun ritardo.Di parere opposto invece è stato Jacopo Berti, del Movimento 5 Stelle, che ritiene sia stato un insulto ai professionisti che hanno vinto il concorso quattro anni prima.

CHI SI STA DISTINGUENDO

Ora però ci siamo, le assegnazioni sono state sbloccate e la Ortolan srl, con la sua divisione farmacie sta fornendo un ottimo supporto all'indotto.I nuovi farmacisti hanno la necessità di dare l'incarico ad una azienda che sia in grado di gestire in perfetta autonomia la progettazione, l'allestimento e la gestione di tutti i permessi ed autorizzazioni.Questo per permettere al farmacista di rimanere con il proprio posto di lavoro fino all'ultimo momento senza preoccuparsi di nulla.

Nel veneto quindi, ma anche in altre regioni d'Italia, la Ortolan srl, sta fornendo un servizio a tutti quei farmacisti che desiderano dare alla propria farmacia una identità e che si distingua per concezione, idee e stile, dalle classiche farmacie realizzate con elementi da catalogo.Personalizzare la propria farmacia, con stile, eleganza e dando il senso di un ambiente studiato, caldo ed accogliente, fa sentire il cliente sereno. La serenità è un mezzo per ottenere fiducia, quella fiducia che aiuta a fidelizzare e quindi divenire un punto di riferimento del paese, indipendentemente dalla location.

B.D.

I commenti sono chiusi