Come progettare bene la tua farmacia

Cosa significa progettare bene una farmacia?

Progettare una farmacia significa sfruttare nel miglior modo possibile tutti gli spazi che si hanno a disposizione, senza dispersione o preclusione dando però un tocco di personalizzazione agli spazi.

Le farmacie non devono essere tutte uguali o assomigliarsi, la tua farmacia deve assolutamente avere la tua personalizzazione.

Quindi come fare a coniugare bene tutti questi aspetti?
E soprattutto come farlo rimanendo nel budget che ci siamo prefissati?

La tua farmacia può essere bella, ben organizzata, funzionale e rispettare il tuo budget in un solo modo, avvalendoti di un progettista.

Progettare

La progettazione è la parte fondamentale per riuscire ad ottenere quello che desideri al budget che desideri, senza una corretta e professionale progettazione non riuscirai mai ad ottenere ciò che desideri al prezzo che ti sei prefissato, perchè le incognite, gli imprevisti, le mancanze di conoscenza, sia dei materiali che della gestione di cantiere, influiranno sempre in modo o nell'altro.

Architetto o fai da te?

Spesso si pensa che avvalersi di un architetto sia un costo e non porti un gran vantaggio, questo potrebbe essere vero solo nel caso in cui il cliente non abbia una base di partenza su cui ragionare o non definisca da subito con il professionista il suo budget di spesa, sia per progettare che per realizzare la farmacia

Il budget di spesa è una voce fondamentale su cui è necessario ragionare con un professionista, perchè è su quello che si basa tutta la progettazione, la scelta dei materiali, la qualità degli stessi o i tipi di lavorazione che si intende fare all'interno della propria farmacia.

Nel momento in cui l'architetto conosce il budget di spesa stilerà per conto del suo cliente un capitolato tecnico dei lavori dettagliato e solo in quel momento le varie aziende potranno essere messe a confronto per la presentazione di un preventivo.

Ecco che qui si apre il vero tema sull'arredamento per farmacie.

Come mettere a confronto i preventivi di due o più aziende?

I preventivi per essere messi a confronto in modo oggettivo devono avere sempre un denominatore comune e nella maggior parte dei casi gli unici parametri di confronto, che diventano il denominatore comune sono:

  • un capitolato tecnico dettagliato sul quale viene stilato un preventivo
  • un budget di spesa sul quale viene redatto un progetto con relativo preventivo

Per cui se il cliente non fornisce un capitolato di dettagliato, con la lista dei materiali, le caratteristiche degli stessi, il numero di accessori, punti luce ecc. come farà a valutare con oggettività i preventivi se non conosce cosa è stato preventivato?

Ipotizziamo quindi che il cliente effettivamente non fornisca il capitolato tecnico alle aziende e ci siano due tipi di aziende che forniscono il preventivo:

  • azienda che punta sulla qualità e sull'esperienza maturata in cantiere, che punta a fornire dei prodotto che durano nel tempo e che non avranno problemi
  • azienda che pur di fare prezzi bassi fornisce materiali meno pregiati ma che a impatto visivo sono belli, spessori di pannelli decisamente fini che purtroppo con l'utilizzo continuo di rovineranno

Epilogo, il cliente sceglie il prezzo più basso perchè pensa di risparmiare e perchè ad impatto visivi sta comprando la stessa cosa che vendeva l'altra azienda ad un prezzo maggiore, con la differenza che il problema si verificherà a distanza di un po' di tempo.

Quindi, vuoi veramente fare un confronto oggettivo di due o più aziende?

Fatti fare un capitolato tecnico dettagliato da un professionista, almeno saprai valutare serenamente cosa stai acquistando per la tua nuova farmacia.

D.B.

I commenti sono chiusi